Dottoressa Maria Grazia Carbonelli

 

 

La sottoscritta Dottoressa Maria Grazia Carbonelli è nata a Francavilla al Mare il 22-9-1959 e risiede a Roma dove vive e lavora.

Ha conseguito il diploma di maturità scientifica nel 1978 ottenendo la votazione di 54/60.

Si è laureata in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Pisa il 26-6-85 con voti 102/110.

Si è specializzata in Igiene e Medicina Preventiva presso l'Università "La Sapienza" di Roma il 22 -7-88 con voti 65/70.

Si è specializzata in Scienza dell'Alimentazione presso l'Università "La Sapienza" di Roma il 14-11-91 con voti 70/70 e lode.

Ha conseguito il titolo di Dottorato di ricerca in Fisiologia dei Distretti Corporei presso l’Università di Roma Tor Vergata il 26-10-2004.

Dal Dicembre 86 al Marzo 87 ha frequentato il Corso di Aggiornamento Professionale "La malattia è anche un problema sociale" organizzato dall'Ordine dei Medici Chirurghi di Chieti.

Nell'anno accademico 86-87, dal 14-1-87 al 8-6-87, ha frequentato il corso pratico di "Criteri pratici di diagnosi e terapia in Medicina Interna" della Scuola Medica Ospedaliera di Roma e della Regione Lazio, ne ha sostenuto l'esame finale riportando giudizio ottimo.

Nell'anno accademico 86-87, dal 15-1-87 al 16-7-87, ha frequentato il corso teorico pratico ed il corso teorico pratico "Igiene ed organizzazione dei servizi sanitari di base" della Scuola Medica Ospedaliera di Roma e della Regione Lazio, ne ha sostenuto l'esame finale riportando giudizio ottimo.

Nell'anno accademico 87-88, dal 21-12-87, al 19-5-88 ha frequentato il corso pratico di "Diagnosi cardiologica ragionata: sintomi, segni, rilevazioni strumentali" sostenendo l'esame finale riportando giudizio ottimo.

Nel 1989 è risultata vincitrice del premio ADI (Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica) "Integrazione regionale dei dietetici ospedalieri: Proposte operative".

Nei 1990 ha vinto la Borsa di Studio in tema di malattie sociali bandita dal Ministero della Sanità presentando il progetto di ricerca dal titolo: "Correlazione tra i livelli ematici di Vitamina B6 e consumo proteico".

Dal novembre '86 al novembre '91 ha frequentato l'Istituto di Scienza dell'Alimentazione dell'Università "La Sapienza" di Roma, partecipando in qualità di Medico collaboratore alle attività di ricerca e didattiche dell'Istituto stesso. Per l'Istituto ha partecipato all'indagine sullo stato nutrizionale di una popolazione della terza età del comune di Albano Laziale.

Dal novembre '91 ha frequentato come Medico collaboratore il Servizio di Dietologia dell'Ospedale S.Camillo di Roma.

Nel 1993 è risultata vincitrice del concorso per un posto di Aiuto di Dietologia presso l'Ospedale S.Camillo di Roma. A tutt'oggi risulta operante presso l'Azienda Ospedaliera S. Camillo-Forlanini di Roma nell'unità operativa di Dietologia e Nutrizione Clinica del Dipartimento di Medicina Specialistica come Dirigente Medico di primo livello.

La sua attività consiste nelle consulenze di reparto con specifica competenza per quanto riguarda l'assistenza nutrizionale compresa la nutrizione artificiale dei pazienti ricoverati, nell'attività Ambulatoriale che svolge trisettimanalmente per pazienti sia interni che esterni. Fino al 2003 ha gestito il day-hospital dietologico sito presso l'Ospedale Forlanini.

Nell’ambito della UO di Dietologia fa parte del Team Nutrizionale deliberato dall’Azienda e come componente del team è stata docente al Corso di formazione per addetti alla Nutrizione tenutosi nella nostra Azienda a novembre 2001.

E’ inoltre coordinatrice del Centro per la diagnosi e cura della grande obesità deliberato dall’Azienda Ospedaliera S.Camillo Forlanini a marzo 2001. Per tale attività ha formato un gruppo interdisciplinare per la chirurgia dei grandi obesi che collabora con l’UO di Chirurgia bariatrica aziendale diretta dal Prof. P.Marini ed ha organizzato un ambulatorio specifico per la diagnosi e terapia di pazienti candidati alla chirurgia bariatrica provenienti dal territorio e da vari presidi ospedalieri sia del Lazio che fuori regione. Tale percorso diagnostico terapeutico per la grave obesità è risultato un percorso all’eccellenza dell’Azienda S.Camillo-Forlanini, ed ha dato luogo all’istituzione della OBESITY UNIT deliberata dall’Azienda nel 2017.

Per i pazienti del Centro organizza periodicamente incontri multidisciplinari di informazione sulla chirurgia bariatrica e corsi di educazione alimentare. I risultati degli studi effettuati su tali pazienti sono stati frutto di comunicazioni e pubblicazioni in convegni nazionali ed internazionali.

Il 13 giugno 2002 ha organizzato presso l'Azienda Ospedaliera S. Camillo-Forlanini il convegno "La terapia della Grave Obesità: approccio multidisciplinare esperienze e risultati”. A maggio 2004 sempre presso l'Azienda S.Camillo-Forlanini ha organizzato la presentazione della ONLUS per i diritti dei pazienti affetti da Obesità Grave e a giugno 2017 ha coordinato la giornata di presentazione della Obesity Unit aziendale.

A novembre 2006 ha avuto l’incarico di Alta Specializzazione per la terapia della grave obesità dal Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera S.Camillo-Forlanini.

A giugno 2007 ha ottenuto l’incarico temporaneo di Direttore della UOC di Dietologia e Nutrizione dell’Azienda S.Camillo-Forlanini.

A maggio 2008 ha vinto il concorso per Direttore della UOSD di Dietologia e Nutrizione dell’Azienda ospedaliera S.Camillo-Forlanini che attualmente dirige.

Nel 1996 ha concorso alla selezione internazionale per titoli per la partecipazione al corso avanzato in Nutrizione Artificiale (PANC 96). Essendo risultata idonea ha partecipato a detto corso tenutosi a Copenhaghen dal 2 al 6 giugno 1996. Il corso si articolava in otto ore di lezione giornaliere in lingua inglese, esercitazioni pratiche su casi clinici ed esame finale che è stato superato a pieni voti.

Nel 1997 ha vinto il premio per la migliore comunicazione al convegno ADI tenutosi ad Orvieto presentando il lavoro dal titolo "Nutrizione parenterale periferica come sistema applicativo del digiuno modificato in pazienti obesi".

Nell’ottobre 1999 ha partecipato e superato il test di fine corso al IX convegno di studio sull’Obesità tenutosi a Terni.

Nel novembre 2001 ha partecipato al corso educazionale III "Attualità in nutrizione parenterale: Nuovi substrati e nuove patologie" svoltosi a Roma.

Nel novembre 2002 ha partecipato al training in tecnica laparoscopica e procedure per l'impianto dello stimolatore gastrico per la terapia della Grave Obesità tenutosi all'Università di Magdeburgo.

A Dicembre 2002 è stata eletta nel Consiglio direttivo della sezione regionale ADI (Associazione di dietetica e nutrizione clinica) Lazio. È stata riconfermata nelle elezioni del novembre 2006 e aprile 2011. Nelle elezioni del 2011 è stata nominata segretaria della sezione regionale ADI. Nel 2011 è stata incaricata dal Presidente ADI nazionale come coordinatore del gruppo di studio ADI per la Grave Obesità.

Nel 2005 ha partecipato al sottogruppo nutrizionale "Riabilitazione cardiologia" nel gruppo di lavoro per la predisposizione delle "Linee guida Nazionali per la prevenzione delle malattie cardiovascolari"presso l’Agenzia per i Servizi Sanitari Regionali.

A febbraio 2006 è stata nominata dall’Istituto Nazionale Previdenza Dipendenti Amministrazione Pubblica (INPDAP) Componente esperto della commissione giudicatrice per l’affidamento del servizio di ristorazione dell’istituto stesso. 

Ha partecipato nel 2012 alla stesura degli Standard Italiani per la Cura dell’Obesità SIO ADI pubblicati nel 2012 e presentati ad Abano Terme in occasione del congresso congiunto SIO SICOB.

Nel 2017 ha partecipato alla revisione e pubblicazione degli stessi standard SIO ADI.

Dall’anno 2011 fa parte del Comitato Scientifico della Scuola Internazionale di Medicina Estetica Fatebenefratelli di Roma e organizza la "sessione nutrizionale"del Congresso Nazionale della società italiana di Medicina Estetica che si tiene annualmente a Roma.

Dal 2011 fa parte del comitato scientifico della Sicob (Società Italiana di Chirurgia dell’obesità e delle malattie metaboliche) e ha organizzato da quella data le sessioni nutrizionali dei Congressi Nazionali della società.

Nel 2013 ha vinto il Premio Fidanza in occasione del Nutrition and Metabolism NUME V International Mediterranean Meeting "Update diabete, obesità e nutrizione artificiale"tenutosi a Terni.

Nel 2013 è entrata a far parte del Comitato etico dell’Azienda Ospedaliera S. Camillo-Forlanini come esperto in nutrizione.

Nel 2014 è stata eletta Consigliere Nutrizionale della Sicob ed ha ricoperto tale carica per due mandati fino al 2018.

Nel 2014 è entrata a far parte del Comitato Scientifico di O.N.D.A. Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna.

Nel 2014 è entrata nel comitato scientifico dell’associazione di pazienti Onlus Diamole Peso.

Nel 2014 ha vinto il premio per la migliore comunicazione al XXI Congresso Nazionale ADI svoltosi a Milano.

Nel  2015 è stata eletta Presidente ADI Lazio.

Nel 2016 ha partecipato alla stesura delle Linee Guida di Chirurgia dell’Obesità.

Nel 2018 è stata eletta Consigliere ADI Nazionale.

Nel 2018 ha avuto l’incarico di Consigliere della Fondazione Sicob.

Nel 2018 è stata nominata DEC (direttore esecutivo del contratto) dell’Appalto Ristorazione dell’Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini.